Guida galattica per gli autostoppisti (The Hitch Hiker’s Guide to the Galax)

Adams Douglas

Lontano, nei dimenticati spazi non segnati nelle carte geografiche dell’estremo limite della Spirale della Galassia, c’è un piccolo e insignificante sole giallo. A orbitare intorno a esso, alla distanza di centoquarantanove milioni di chilometri, c’è un piccolo, trascurabilissimo pianeta azzurro-verde, le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, sono così incredibilmente primitive che credono ancora che gli orologi da polso digitali siano un’ottima invenzione.

Recensione: Guida galattica per gli autostoppisti (The Hitch Hiker’s Guide to the Galax)

Post simili:

If you enjoyed this post, please consider to leave a comment or subscribe to the feed and get future articles delivered to your feed reader.

No Responses to “Guida galattica per gli autostoppisti (The Hitch Hiker’s Guide to the Galax)”

No comments yet.

Leave a comment

(required)

(required)


*

Categories