Ristorante al termine dell’universo (The Restaurant at the End of the Universe)

Adams Douglas

Una gigantesca autostrada cosmica sta per essere costruita nei pressi del sistema solare. Un’uscita secondaria è prevista nei pressi di un piccolo pianeta azzurro-verde, abitato da primitive forme di vita intelligenti, discendenti dalle scimmie. Un pianeta vecchio e inutile, insomma, che va rimosso. Viene a saperlo Ford Prefect, un alieno in incognito sulla Terra. Che fare? Abbandonare al più presto il pianeta in demolizione alla ricerca di lidi più sicuri. E così, in compagnia dell’amico umano Arthur Dent, dell’ex presidente della galassia Zaphod BeebIebrox, del lunatico androide Marvin e della sensuale profuga Trillian, Ford inizia le sue peregrinazioni attraverso l’universo. Alla ricerca di un ultimo angolo caldo dove poter gustare una buona cena, e dove il cibo ‘Ietteralmente’ parla. L’irresistibile seguito di “Guida galattica per gli autostoppisti”, un capolavoro della science fiction del ventesimo secolo.

Recensione: Ristorante al termine dell’universo (The Restaurant at the End of the Universe)

Post simili:

If you enjoyed this post, please consider to leave a comment or subscribe to the feed and get future articles delivered to your feed reader.

One Response to “Ristorante al termine dell’universo (The Restaurant at the End of the Universe)”
  1. hotel rimini
    16:44 on April 8th, 2009

    Direi che sembr una poesia ma mi piace ! XD

Leave a comment

(required)

(required)


*

Categories